A cura di…

ATTIVAMENTE

AttivaMente propone attività di recitazione, di narrazione e di scrittura finalizzate alla crescita personale. Presso la propria sede, ma anche collaborando con scuole, comuni, aziende, cooperative e strutture socio sanitarie  organizza percorsi di formazione professionale.

Tutte le azioni della Cooperativa hanno un aspetto in comune: partono dalla ferma convinzione che le risorse creative, artistiche ed umane siano un patrimonio già presente in ognuno di noi. Si tratta quindi di favorirne la riscoperta, per poterle così fare emergere, avere una maggiore consapevolezza di sé e una migliore qualità della vita.

Con questo obiettivo, tutti i docenti di AttivaMente sono costantemente impegnati in percorsi di aggiornamento professionale, per garantire un’offerta formativa di alto livello, unica e di qualità.

Oltre al lavoro di formazione, AttivaMente produce spettacoli teatrali, sia per ragazzi che per adulti. Nel 2010 l’impegno nella produzione teatrale è stato riconosciuto anche da Fondazione Cariplo, che ha selezionato AttivaMente per diventare una delle Residenze Teatrali Lombarde.

FATA MORGANA

L’associazione Fata Morgana si costituisce nel 1988, dall’incontro di animatori che già da qualche tempo si occupavano di teatro di figura e di animazione culturale,  con esperienze nell’ambito della ricerca teatrale. Fata Morgana si propone fin dagli esordi come presenza capace di risvegliare curiosità, immaginazione, stupore e una visione caleidoscopica della realtà. Il Gruppo prosegue una ricerca sperimentale nell’ambito culturale; non si contano interventi e animazioni nelle scuole materne, elementari e medie, con un particolare interesse per la letteratura infantile, indagata sotto ogni aspetto. Sono nati così tanti percorsi di lettura, spettacoli, animazioni, laboratori  sperimentati in biblioteche italiane e svizzere. In Ticino il Gruppo Fata morgana è molto conosciuto e apprezzato, soprattutto per le animazioni e i percorsi di lettura.

OSSIGENO TEATRO

Ossigeno Teatro ha l’obiettivo di promuovere azioni teatrali che possano essere motore di cambiamento individuale e collettivo attraverso spettacoli teatrali e percorsi di teatro sociale. Per un teatro vivo che possa coinvolgere un pubblico eterogeneo per età ed estrazione culturale. Ossigeno teatro nasce nel 2006 a Brescia dall’incontro fra Chiara Bazzoli e Alessandro Pazzi attori e registi e Susanna Martinelli formatrice nel sociale.
Nel 2013 si arricchisce della presenza di Carlo Susa, docente di Storia del Teatro, e di Lorenzo Vergani, che si occupa del sito istituzionale e della grafica per le locandine degli spettacoli.

STEFANIA MIANO

Stefania Miano, classe 1974, laureata in Architettura al Politecnico di Milano nel 2001, si è specializzata in Didattica Museale, Arti Visive e Discipline dello Spettacolo all’Accademia di Belle Arti Aldo Galli di Como. Ha curato nel 2008 l’allestimento della mostra “ l’Anima dell’Acqua” a Palazzo Reale a Milano e altri eventi espositivi nella provincia di Varese , ha progettato, nel 2014, per la Galleria d’Arte Moderna e il Museo del Novecento di Milano percorsi e laboratori creativi, ha condotto un workshop didattico a Villa Olmo in occasione della mostra “Ritratti di città”, collabora con ReMida-Varese per la progettazione e realizzazione di laboratori didattici con materiali di scarto industriali da svolgere in sede a Voltorre (Va), presso le scuole e le Aziende, collabora con le scuole della provincia di Varese dove svolge lezioni di arte contemporanea e laboratori didattici.

CINZIA CATALDI

Dal 2004 laureata in Storia dell’Arte e da sempre appassionata al mondo dei bambini. Da questi due interessi nasce il suo lavoro di guida didattica e ideatrice di visite giocate, studiate ad hoc per Musei, Mostre itineranti e Beni culturali propri di un territorio.

Molteplici gli obiettivi che si prefigge scegliendo la via del coinvolgimento per raggiungerli. “Il patrimonio artistico è di tutti ma ognuno di noi è diverso, moduliamo i mezzi e i modi con cui raccontare l’arte facendola diventare esperienza” .

Nel 2015 crea il progetto didattico “Museo in tasca” che si prefigge di portare il Museo, inteso come beni storico-artistici, nelle Scuole, Piazze e Vie d’Italia, come? si sceglie un tema, si selezionano le Opere e il divertimento ha inizio.
Contagiamo tutti della passione per l’arte, mettetevi il Museo in tasca e mostratelo agli amici!

GIULIA BOMBELLI

La passione per la storia dell’arte mi ha condotto su percorsi inaspettati nella città che vivo tutti i giorni, Milano, alla scoperta di tesori nascosti. Dopo la laurea in Storia e Critica dell’Arte, il desiderio di condividere con gli altri queste ricerche è alla base delle mie esperienze professionali nei dipartimenti didattici dei musei d’arte della città. Collaboro con alcune riviste d’arte contemporanea recensendo mostre ed eventi a Milano e faccio parte di un gruppo di lavoro del Dipartimento di Estetica dell’Università degli Studi di Milano.

SILVIA SOMASCHINI

Laureata in Storia e Critica dell’Arte all’Università degli Studi di Milano con una tesi sull’architettura nell’opera di Giorgio de Chirico, da anni coniuga la sua passione per il Novecento all’interesse per l’arte contemporanea, collaborando con diversi collezionisti come curatrice e archivista. Si occupa anche dell’ideazione, organizzazione e comunicazione di eventi e proposte culturali fra Milano e la Brianza, oltre che di visite guidate e didattica museale, frutto dei suoi precedenti studi pedagogici.

PLAY YOUR TRAVEL

Un modo innovativo di  visitare una mostra, che permette al visitatore di imparare e divertirsi allo stesso tempo. PYT è un gioco-tour interattivo, con l’ausilio di un tablet e di un’applicazione esclusiva per permettere all’utente di visitare la mostra divertendosi.